martedì 5 luglio 2011

Meat the truth - Carne e verità nascoste

L'industria dell'allevamento intensivo causa il 18% dell'effetto serra totale,  percentuale maggiore di quella dell'intero settore dei trasporti pubblici e privati che è pari al 13,5%.
Il documentario di Al Gore che a suo dire ha fatto il giro del mondo con l'intenzione di affrontare nel modo più semplice possibile e alla portata di tutti  il  problema del surriscaldamento globale, dell'effetto serra, dell scioglimento dei ghiacci, dell'inquinamento e  di tutte le catastrofi naturali correlate ad esso, ha però dimenticato questo particolare importe di cui non vi è traccia nel documentario.
La FAO (Organizzazione per l'Agricoltura e l'Alimentazione dell'ONU) invece, ha stranamente approvato e collaborato alla realizzazione di un film documentario creato da una fondazione olandese, la Nicolaas G. Pierson Foundation, e doppiato in italiano da AgireOra Edizioni, sui temi riguardanti il massiccio impatto ambiantale causato dagli allevamenti intensivi e la loro relazione con il riscaldamento globale e l'effetto serra, che sarebbe appunto maggiore dell'intero settero dei servizi pubblici e privati di trasporto, e pari all'inquinimanto provocato dal settore dell'industria.  Ma perchè nessuno ne parla?
Al Gore realizza un documentario sul riscaldamento globale senza  minimamente mensionare la causa principale di tale catastrofe  che tanto gli sta a cuore.
Forse perchè le industrie di zootecnologia sono tra le piu' potenti lobbi attualmente in circolazione, e l'unico obiettivo del vicepresidente-regista era la successiva campagna elettorole e la  sostanziosa fettazza di ambiantalista che si sarebbe accaparrato.
Nessuno si azzarda a mensionare il disboscamento su scala globale causato dalle messa in coltura di cibi transgenici destinati al consumo dei capi di bestiame dell'industria zootecnica. Quando mai, non sia mai!
L'importanza di rendere note queste informazioni, come tante altre che ci toccano da vicino, sta nel fatto che ciascuno di noi  può fare moltissimo attraverso le scelte alimentari sull'ambiente, perchè quello che possiamo fare sul fronte della scelta del nostro cibo è decisamente più potente di quello che possiamo fare in ogni altro campo. Io sono decisa a tornare sui miei passi, perchè anni di vegetarinismo buttati nel cesso sono un peso non indifferente con cui fare i conti ogni qualvolta ci si mette in tavola.
Concludendo, vi consiglio la visione del documentario intitolato '' Meat the truth - Carne, la verita' sconosciuta''   è uscito nel 2009, reperibile su molti siti ambientalisti, animalisti e in retae anche sul mio canale Youtube, affronta assai meglio di me l'argomento, con dati  alla mano e sconvolgenti rivelazioni.