giovedì 8 marzo 2012

Il Massaggio Olistico


Secondo la Tradizione Orientale le emozioni sono collegate ad aree ben precise del corpo. Il corpo e la mente sono sistemi strettamente collegati e interdipendenti l'uno dell'altro e le scienze moderne occidentali stanno via via acquisendo una visione sempre più olistica, attraverso uno studio incrociato che tiene in considerazioni la relazione tra i diversi sistemi psicologico-neurologico-immunologico-endocrino.
Gli studi e le ricerche a compartimenti stagni che hanno caratterizzato il secolo scorso, stanno via via lasciando spazio a quella visione che da millenni è alla base della cultura orientale.
Gli antichi testi ayurvedici già migliaia di anni fa descrivevano il rapporto tra il funzionamento del corpo e i meccanismi della mente e dello spirito. Il nostro corpo ci parla, e può capitare che urli a gran voce per richiamare la nostra attenzione, il più delle volte, basterebbe semplicemente prestargli ascolto.
Il massaggio a questo proposito ha un ruolo fondamentale, ci viene in aiuto permettendoci di entrare in ascolto con la parte più remota di noi stessi, innescando un naturale processo di ripristino e riequilibrio tale, da favorire una condizione di benessere sia a livello psichico che fisico.
Un riscontro positivo immediato si ha quando si trattano problematiche legate per esempio allo stress e all'affaticamento, che sono le prime condizioni ad essere migliorate subito dopo aver ricevuto un massaggio. Questo perché riattivando dolcemente la circolazione sanguigna inneschiamo il naturale drenaggio dei liquidi con la conseguente eliminazione di scorie e tossine dall'organismo. Questo processo, attraverso l'ossigenazione e il nutrimento dei tessuti, favorisce il rinnovo cellulare e una migliore condizione fisica generale. Contemporaneamente il rilassamento indotto dal massaggio permetta all'organismo di regolare la produzione ormonale, abbassando notevolmente la produzione degli ormoni che aumentano lo stress, come ad esempio il cortisolo, facilitando il naturale rilascio di ansietà, innalzando il tono dell’umore attraverso la messa in circolo di endorfine.
A livello immunitario si esercita una potente stimolazione in quanto l'organismo viene rafforzato attraverso la messa in circolo di anticorpi che grazie alle anastomosi linfatico venose, chiuse in condizioni normali e sollecitate dal massaggio, permettono il passaggio di un gran numero di anticorpi alla circolazione sanguigna, andando a rinforzare le difese proprie dell'organismo
 

Mangia Che Ti Passa

La barbabietola Rossa si può consumare cruda, cotta al forno, bollita, frullata o estraendone il succo, è composta per circa il 90% da acqua, proteine, glucidi, fibra alimentare, vitamine e sali minerali quali il sodio, il potassio, il ferro, il calcio ed il fosforo, oltre a contenere la vitamina B1, la B2, la B3, tracce di vitamina A e vitamina C. Ha proprietà rinfrescanti e rimineralizzanti e la sua assunzione, grazie all'abbondanza di saponine e sali minerali è molto indicata per le persone deboli, convalescenti ed anemiche. La barbabietola rossa ha proprietà depurative per l'organismo e le saponine contenute facilitano l'eliminazione dei grassi. Ricca in acido folico, vitamina C e flavonoidi la sua assunzione stimola il sistema immunitario, rinforza i vasi capillari apportardo benefici al microcircolo ed in particolare al cuore, è in grado di attenuare le infiammazioni che riguardano l'apparato digerente ed è un ottimo aiuto nel contrastare le malattie del fegato. Bere quotidianamente circa mezzo litro di succo di bietola rossa al giorno diminuisce la pressione alta e l'ipertensione. I risultati sarebbero visibili già dopo pochi giorni con un evidente calo dell'ipertensione, favorisce il drenaggio del sangue, ha proprietà diuretiche e favorisce la digestione, favorisce la formazione di globuli rossi nel sangue contrastando efficacemente l'anemia.
Contenuto calorico: 20 kcl - 100 g
 

Coccole Essenze e Sinergia

Gli oli essenziali risultano molto potenti quando vengono utilizzati durante il massaggio giocando un ruolo molto importante sul nostro corpo, oltre al beneficio terapeautico esercitano una funzione positiva anche sulla nostra psiche.
Durante un massaggio il nostro corpo mette in relazione i propri pensieri con le sensazioni gradevoli che vengono percepite durante la seduta e l'uso degli oli essenziali ne potenzia i benefici, viceversa, attraverso il massaggio le propietà contenute negli oli vengono facilmente assimilate dal corpo.
Normalmente in 100 ml di olio base si posso aggiungere un massimo di 50/60 gocce di oli essenziali, preferendo una combinazione di più essenze, non più di 4-5 oli.

Alcuni esempi

Per i dolori reumatici
50 ml di olio Arnica con 7 gocce di Canfora,
7 di Eucalipto, 7 di Rosmarino.

Per tonificare i muscoli
50 ml di olio di Iperico con 10 gocce di Ginepro,
5 di Lavanda, 5 di Rosmarino.

Per attenuare la cellulite
50 ml di olio di Mandorle con 7 gocce di Cipresso, 5 di Lavanda,
3 di Zenzero, 7 di Salvia

Per agevolare il drenaggio dei liquidi
Oli di sesamo - mandorle - argan 100 ml (in parti più o meno uguali)
8 gocce di limone, 8 gocce di arancio amaro
8 gocce di ginepro, 8 gocce di rosmarino
8 gocce di cipresso, 8 gocce di betulla.

Per attenuare le smagliature
50 ml di olio di Germe di grano con 7 gocce Benzoino,
3 di Limone, 5 di Incenso.

Per rilassare
50 ml di crusca di riso con 5 gocce di Arancio amaro,
3 di Rosa, 3 di Neroli, 5 di Sandalo.

Per il seno
Per tonificare: 50 ml di Olio di jojoba 7 gocce di Cipresso, 7 di Menta.
Per rassodare: 50 ml olio di Jojoba, 7 gocce di Finocchio,
5 di Geranio, 5 di Salvia sclarea, 2 di Salvia officinalis.

Per riattivare l’energia
50 ml di olio di Iperico, 3 gocce di Limone, 3 di Menta, 4 di Rosmarino,
2 gocce di Zenzero
 

Fai Da Te

Per preparare un bagno di bellezza detossinante e drenante basta munirsi di un Kg di sale grosso integrale, dieci cucchiai di argilla verde ventilata, alcune gocce di oli essenziali di limone (5 gocce) di betulla (5 gocce) di cipresso (5 gocce) e di verbena (5 gocce). Prima di tutto prapariamo il sale aromatizzato miscelando accuratamente gli oli essenziali e il sale integrale con un cucchiaio di legno, a procedimento terminato conserviamo il tutto in un barattolo di vetro con tappo ermetico e lasciamo macerare per due giorni.
Al momento del bagno portiamo l'acqua alla temperatura di 30° circa, meno se si soffre di fragilità capillare, adesso possiamo sciogliere nell'acqua dieci cucchiai di argilla verde ventilata [che ha il compito di stimolare la circolazione periferica favorendo il rilascio di tossine e il drenaggio del liquido intersteziale], il sale integrale macerato agli oli essenziali [questo attira fuori l'acqua permettendo il rilascio dei liquidi, una sorta di strizzata ai tessuti - essendo aromatizzato agli oli essenziali sarà particolarmente efficace] ed immergiamoci per una trentina di minuti. Profumato e rilassante il bagno di bellezza è semplice da preparare e può essere effettuato ogni settimana con risultati visibili già dalle prime immersioni.
Va detto che in un regime alimentare povero in grassi e proteine il sistema linafatico funziona meglio, si ha un minore ristagno intersteziale, migliora il ritorno venoso con una conseguente maggiore ossigenazione dei tessuti.
Che dire, buona salamoia!
 

Sale Rosa Dell'Himalaya - Sfruttamento a GoGo

Il sale Himalayano può sanare vari disturbi ed essere d’aiuto per riequilibrare il pH
cutaneo, rassodare la pella, utile nell' igiene orale, contrasta i dolori mestruali, la cattiva digestione, i disturbi reumatici e molto, molto altro.
Scaldato sprigiona ioni positivi che rendono l'ambiente più salubre, infatti esistono in commercio molte lampede di sale dell'himalaya.
Il boom del sale rosa, esploso oramai da tempo, rende questo prodotto facilmente reperibile presso negozi biologici, equo-solidali e quant' altro.
Tempo fa ho acquistato una lampada di sale per effettuare massaggi in un atmosfera calda e rilassante, ma quando ho iniziato a pormi delle domande sul tanto prezioso sale e ho preso ad indagare sulla questione era ormai troppo tardi, la lampada era li, accanto al mio lettino da massaggi...
Ovviamente non è un prodotto a Km zero, anzi, trasportarlo in giro per il mondo inquina tantissimo, ed esistono diverse perplessità sulle tecniche di estrazione, oltre al fatto che viene trasportato in spalla sopratutto da donne per km e km fino alle aree adibite alla lavorazione. Più che equo e solidale è ingiusto e massacrante.
Queste condizioni di lavoro, lontane dell’essere etiche, sono peggiorate dall'aumentate richiesta di sale rosa da parte dell'europa, la moda esplosa come la peste ha aumentato la domanda e il carico di lavoro di queste donne.
Bisogna tenere presente che l'estrazione del sale rosa Himalayano distrugge irreparabilmente una risorsa non rinnovabile quando invece è possibile utilizzare il sale marino.
Quindi, questo prodotto viene considerato equo e solidale ma di equo e
solidale ha ben poco, la manodopera viene sfruttate, l'inquinamento provocato dai trasporti è massiccio e stiamo irrimediabilmento prosciugando una risorsa non rinnovabile.
Guardo la mia lampada e mi sento una merdaccia.